Questo sito utilizza i COOKIE per garantirvi una migliore navigazione e maggiori funzionalità.    Maggiori informazioni

Sviluppo di comunità
Presentazione dati questionario "Vivere Castrolibero"
TAVOLA ROTONDA     Durante la tavola rotonda presenteremo i risultati dell’indagine “Vivere Castrolibero”, ricavati dalla somministrazione di un...
EMERGENZA TERREMOTO: IL CONTRIBUTO DI ASPIC - CLICCA

Domenica, 10 Luglio 2016 09:03

Rassegna teorica sui fattori social- cognitivi associati ai comportamenti aggressivi

 

La dicotomia tra il bene e il male, il buono e il cattivo è stata da sempre oggetto di discussione nella valutazione dei comportamenti, tra questi anche quelli antisociali come l'aggressività. Spesso gli individui si chiedono quali siano i meccanismi che portano a determinati comportamenti, ma le risposte non sono sempre chiare. A darci conforto in questi dubbi sociali, sono state le varie discipline, che hanno tentato nel corso degli anni di dare una risposta al problema. Nel caso dell'aggressività lo studio non è stato semplice, alcuni studiosi ritenevano che si trattasse di un istinto di sopravvivenza, altri invece che si trattasse di una frustrazione, altri ancora ritenevano fosse dovuta a fattori esterni alla persona, come le situazioni. In tutto ciò non si ha un quadro esaustivo del costrutto ma, di sicuro rende più semplice la lettura del fenomeno.

 Sia le teorie disposizionali che le teorie situazionali hanno dato forti contributi allo studio dell'aggressività, varie ricerche in questi ambiti hanno dimostrato di come le persone differiscano l'una dall'altra e di come semplici regole o semplici processi psicologici possano capovolgere la quotidianità fino a far perdere la propria identità. Saper affrontare determinate situazioni e capire quali siano i processi che sono alla base dell'aggressività può aiutare a prevenire questo fenomeno. Le teorie psicologiche e le teorie biologiche anch'esse hanno tentato di spiegare il fenomeno, indagando sulle variabili che influiscono sul comportamento e di come queste variabili influiscono sull'azione che il soggetto mette in atto. Le situazioni in alcuni casi dettano le regole, i forti condizionamenti cui si è sottoposti fanno si che azioni ritenute dal soggetto buone, possano invece rivelarsi il contrario, conformarsi ad un gruppo non vuol dire aver fatto la giusta scelta, ma è soltanto una condizione che il più delle volte ci obbliga a farlo anche solo per la paura di non piacere. Molti di questi meccanismi avvengono senza che il soggetto se ne accorga, tutto sembra normale, tutto sembra sotto controllo, le emozioni sembrano quelle giuste, le azioni  quelle buone , invece non ci si è accorti che si è diventati vittima del sistema e che ormai si fa parte di quel sistema.

Dr. Mario De Rose

 

LABORATORI ESPERIENZIALI
Atelier di creatività per adolescenti
Gli Atelier di creatività per adolescenti, si propongono di: Sperimentare l’utilizzo delle diverse modalità espressive; Facilitare la promozione del...
Diventare se stessi
Diventare se stessi Focus del laboratorio è: Favorire il passaggio da un atteggiamento passivo ad uno attivo, aumentando il contatto con cio che...
Emozioniamoci (per bambini)
I laboratori “Emozioniamoci” offrono un percorso di alfabetizzazione ed educazione emotiva, capace di attivare potenzialità e risorse idonee a...
Esercizi autobiografici
E io di che cosa vivo?  Proposta di scrittura di viaggio nella memoria autobiografica e mitobiografica, attraverso il dialogo tra Ricordo e Sogno...
Il corpo parla di Affetto-Intimità-Amore
Il corpo parla di affetto-intimità-amore Finalità, attraverso attività di gruppo, di coppia e individuali: esplorare stati emotivilegati al corpo; accrescere la...
La casa delle bambole
L'accoglienza, la convivialità, la voglia di confrontarsi e di compartecipare sono i tratti distintivi del nostro laboratorio. In un clima familiare e...
La scuola delle emozioni (per bambini)
Le emozioni svolgono un ruolo essenziale nella vita di ogni essere umano, ma possono divenire fonte di disagio o di conflitto se non comprese o...
Prendersi cura di sè
Prendersi cura di sè Le finalità del laboratorio sono: riconoscere ed apprezzare la propria diversità; migliorare la propria autostima; sviluppare la...
© 2015 ASPIC Counseling e Cultura - Sede Territoriale Cosenza.

Please publish modules in offcanvas position.